Ultima modifica: 17 Dicembre 2020
ITCS Abba Ballini > Organi collegiali

Organi collegiali

Gli organi collegiali della scuola sono gli organi di gestione e autogoverno della scuola italiana. Questi organi rappresentano le diverse componenti scolastiche – ovvero docenti, studenti e genitori – e hanno compiti diversi a seconda del loro livello:

  • a livello base (consigli di classe e interclasse) hanno una funzione consultiva e propositiva;
  • a livelli superiori (consigli di Istituto e Collegi docenti) hanno una funzione deliberativa.

Gli organi collegiali della scuola sono istituiti dal DPR n° 416 del 31 maggio 1974 e regolamentati dal decreto legislativo n° 297 del 1994 e dal successivo decreto legislativo n° 233 del 30 giugno 1999 che li articola in tre livelli: organi collegiali centrali, regionali e locali. Con l’autonomia scolastica gli organi collegiali hanno acquisito un ruolo più importante e si è attribuito ai genitori una maggiore centralità con la loro rappresentanza in tutti gli organi collegiali, escluso il solo Collegio dei Docenti.

Collegio Docenti

Il Collegio dei docenti è un’istituzione deliberante della scuola italiana, istituito con il DPR n. 416 del 31 maggio 1974, articolo 4, allegato ai Provvedimenti Delegati sulla scuola. Il Collegio dei docenti è composto da tutti gli insegnanti in servizio in un Istituto Scolastico ed è presieduto dal Dirigente scolastico. Quest’ultimo si incarica anche di dare esecuzione alle delibere del Collegio. Si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del Dirigente Scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, ogni volta che vi siano decisioni importanti da prendere.

Consiglio di Istituto

Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 4 rappresentanti dei genitori, 4 rappresentanti degli alunni e il Dirigente Scolastico. Il Consiglio di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali della scuola e determina le forme di finanziamento. Esso delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e dispone in ordine all’impiego dei mezzi finanziari per quanto concerne il finanziamento amministrativo e didattico dell’istituto. Il Consiglio di istituto ha potere deliberante in numerose materie quali il regolamento di istituto, il funzionamento della biblioteca, l’uso delle attrezzature culturali, didattiche e sportive, la vigilanza degli alunni, l’acquisto,  il rinnovo e la conservazione  delle attrezzature tecnico scientifiche e dei sussidi didattici; ha potere deliberante per quanto riguarda l’adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali e i criteri generali per la programmazione educativa nonché per l’attuazione e la programmazione delle attività parascolastiche, extrascolastiche con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione.

Per il triennio 2020/2023  il Consiglio  di istituto è composto da:

Presidente
Membro di diritto Dirigente Scolastico
Componente docenti D’Adamo Maurizio, Landi Luisa,  Perlotti Paolo,  Piemontese Aldo,  De Luca Ivana,  Bertoli Marco,  Serafino Vincenza,  Nava Paola
Componente genitori Tartaglia Sabina,  Magarelli Daniela,  Nodalli Francesca, Mossini Raffaella
Componente alunni Travaglio Andrea, Mor Alessia, Colosio Alessandro,  Panarello Sara
Componente ATA Pellegrini Gaudenzio,  Cannizzaro Patrizia

 

Rappresentanti Consulta Provinciale

Per il biennio 2020/2022 sono stati eletti i seguenti rappresentanti degli Studenti nella Consulta Provinciale:

  • Travaglio Francesco
  • Mor Michele

Giunta Esecutiva

Compiti

  • Predispone la relazione sul Programma annuale;
  • Propone il Programma annuale all’approvazione del Consiglio d’Istituto;
  • Propone le modifiche al Programma annuale all’approvazione del Consiglio d’Istituto;
  • Determina, mediante deliberazione, la dotazione organica d’istituto relativamente al profilo professionale di assistente tecnico in ragione di un’unità per ogni laboratorio funzionante e utilizzato in attività didattiche, programmate a norma dell’ordinamento degli studi. La Giunta esecutiva deve anche commisurare la dotazione organica di ciascuna area professionale alle effettive necessità di impiego degli assistenti tecnici, con riguardo alle professionalità disponibili nell’ambito dell’istituzione scolastica nonché alle esigenze organizzative derivanti dalla contemporanea utilizzazione dei diversi laboratori compresi nella medesima area.

Avendo il DPR n. 275/99, recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, abrogato i commi 9, 10, 11 dell’articolo 5 del D. Lgs 297/94, la Giunta esecutiva non ha più competenze in materia di provvedimenti disciplinari a carico degli alunni, essendo queste state trasferite, come modificato dal DPR 235/07,  al Dirigente Scolastico, al Consiglio di Classe e Consiglio di Istituto e, in sede di ricorso, all’Organo di Garanzia interno all’Istituto e regionale.

 

Membri 2020-2022

Membro di diritto Dirigente Scolastico
DSGA Patrizia Sabino
Componente docente Vincenza Serafino
Componente genitore Daniela Magarelli
Componente studente Andrea Travaglio
Componente ATA Gaudenzio Pellegrini

 

Elenco rappresentanti di classe dei genitori e degli studenti corso diurno.

Elenco rappresentanti di classe dei genitori e degli studenti corso serale.